Attenti alle esigenze del territorio

WinterthurNella primavera di quest’anno la Commissione pastorale delle parrocchie di Winterthur si era prefissa di concretizzare alcuni servizi di sostegno per richiedenti asilo e rifugiati. In questo solco all’inizio di novembre è stata costituita la VIWO (Vinzenz Wohnen, dove il riferimento a S. Vincenzo indica il collegamento con le commissioni parrocchiali a lui dedicate, impegnate nelle opere caritative) per favorire il contatto e la comprensione reciproca fra i rifugiati che cercano casa e i proprietari di appartamenti.
Il 25 novembre la parrocchia di lingua italiana S. Francesco di Winterthur, che desidera sostenere attivamente la VIWO, ha organizzato una serata di informazione/formazione sul tema “Migranti e rifugiati ci interpellano: comunità aperta all’accoglienza”.

Agli interventi introduttivi di don Carlo de Stasio (Parroco e Coordinatore dei missionari di lingua italiana in Svizzera), Felicina Proserpio (CSERPE), Luisa Deponti (CSERPE) e Karina Alarcón Kreuzer (giornalista) è seguito un vivace dibattito con i partecipanti. Lo scambio di esperienze e domande ha fatto emergere tra l’altro i tentativi che non pochi stanno già portando avanti nel quotidiano: l’impegno di una insegnante di scuola materna per aiutare alcune famiglie di rifugiati a prendere in affitto un appartamento nelle vicinanze dell’alloggio nel quale erano inizialmente stati accolti, al fine di favorire una continuità nell’inserimento scolastico dei bambini; le strategie pragmatiche messe a punto dall’ufficio anagrafe di Winterthur per la registrazione dei bambini di quei genitori rifugiati che non dispongono di tutti i documenti d’identità necessari; i rapporti personali curati nei modi più diversi con i vicini di casa rifugiati; l’impegno politico di alcuni per una società aperta anche a persone di diversa nazionalità…
La serata si è dimostrata una tappa costruttiva del percorso di impegno che sta maturando anche nei migranti di origine italiana e che vuole essere vissuto consapevolmente in modo sempre più comunitario.

Invito

FP

Dieser Beitrag wurde unter Allgemein, News, News-Italiano abgelegt und mit , , verschlagwortet. Setze ein Lesezeichen auf den Permalink.